Il pellet: il più ecologico dei combustibili

Il pellet viene considerato una fonte di energia rinnovabile a zero emissioni di anidride carbonica. Quando brucia, esso libera nell’atmosfera una quantità di CO2 pari a quella assorbita dal legno e che sarebbe stata comunque rilasciata durante il suo naturale ciclo di decomposizione. L’impatto ambientale di questo materiale è, quindi, pari a zero perché la sua combustione non fa aumentare ulteriormente i livelli di COpresenti nell’atmosfera. Non tutti i tipi di pellet sono uguali. Per questo motivo esistono delle certificazioni atte a garantire la qualità del prodotto. Tra le certificazioni più facilmente trovabili sul mercato ci sono la ENplus, la DINplus e la FSC e la ÖNORM M7135.