Vantaggi delle energie rinnovabili

La differenza sostanziale tra fonti di energia rinnovabili e non rinnovabili risiede nel fatto che le prime vengono generate in periodi di tempo relativamente brevi che vengono definiti "umani". Le seconde, invece, hanno bisogno di tempi di rigenerazione molto più lunghi (definiti "geologici"). Per questo motivo il loro esaurimento implica l'impossibilità di trovare queste stesse fonti in futuro. Le fonti di energia rinnovabile sono meno costose e meno inquinanti per l'ambiente soprattutto se sfruttate secondo criteri ecocompatibili e sostenibili. Pellet, gusci di nocciole, di mandorle o di noci, nocciolino vergine di oliva: quello che hanno in comune questi materiali è il loro essere degli scarti derivanti dalle lavorazioni agroalimenatari. In realtà, questi "scarti" sono una risorsa preziosissima perché contengono al loro interno moltissima energia che può essere utilizzata per molteplici usi. I componenti principali di questi materiali, infatti, sono di natura ligno-cellulosica rendendoli perfetti nel processo di combustione diretta.